Il noleggio per privati secondo Arval

di | 25 Gennaio 2021
Home page Arval

Il noleggio per privati secondo Arval

Oggi ti parlerò dell'unico prodotto specifico per privati che devono percorrere molti chilometri all'anno.

Spesso il privato che ha esigenze superiori a 15.000 km annui, lamenta le tariffe eccessivamente costose.


Da circa un anno è stato lanciato un nuovo prodotto creato da Arval che è specifico per il cliente privato.


Questo prodotto prevede:

Contratto massimo di 60 mesi

Chilometraggio massimo 100.000 km inclusi

Sulle offerte che vedete nel sito web di Arval, il cambio pneumatici non è compreso.


Franchigie di tutte le polizze assicurative fissate a 2.000 euro per sinistro


Come sempre la cosa su cui concentrare la nostra attenzione non è il canone mensile finale, ma capire come rendere questo prodotto calcolato su misura per le nostre esigenze.


Vediamo i lati positivi del prodotto:

Sicuramente l'offerta di 100.000 km totali inclusi risulta estremamente interessante, questo ci permette di avere percorrenze estremamente elevate (20.000 km anno sui 60 mesi e 25.000 km anno sui 48 mesi per finire a 33.000 km annuo sui 36 mesi) a differenza di molti contratti specifici per il privato che prevedono percorrenze molto contenute ( 5.000/10.000 km e massimo 15.000 km annui).

Da tenere presente inoltre il livello sicuramente alto, dei servizi forniti da Arval a livello europeo.


Abbiamo infatti a disposizione una fitta rete di officine, carrozzerie e gommisti che lavorano in collaborazione con Arval, quindi ci permette di riceve un ottimo livello di servizio che ci terrà sicuramente molto tranquilli e privi di imprevisti.

Questo ottimo livello di servizio ovviamente non va sopravvalutato, ricordatevi sempre che tutte le compagnie sono rigide nelle procedure e quindi sia per prenotare il tagliando, che per procedere alla riparazione, bisogna sempre farsi seguire dal servizio clienti che indicherà il centro specializzato più vicinino e ovviamente questo percorso richiede tempo tecnico sia per ricevere l'autorizzazione, che per svolgere il lavoro vero e proprio.

<<< Scarica subito il catalogo in PDF con tutte le offerte aggiornate >>>


I lati negativi di questo servizio:

La prima cosa che devo segnalarti è che questo prodotto così come pubblicizzato è mal concepito, la strategia di offerta è stata quella di aggredire il mercato con prezzi bassi e apparentemente molto competitivi, peccato che manchino di fatto dei servizi che sono praticamente basilari.

La prima cosa che ti segnalo è che sicuramente i prezzi promossi sul sito Arval sono tutti creati con una base di servizi poco convenzionali.

Infatti questo prodotto prevede il classico scoperto su tutte le polizze più a rischio quindi su Rca, furto incendio, kasko, eventi naturali e socio politici. Cristalli ecc.

Il problema è che accettando questo tipo di scoperto si rinuncia alla maggior parte di coperture facendosi carico praticamente di tutti i danni e imprevisti inferiore ai 2.000 euro.

Beh ovviamente questo porta dei vantaggi importanti in termini di canone mensile, dato che la maggior parte dei rischi rimane a carico vostro, ma ovviamente porta dei grandi svantaggi nel caso in cui un sinistro anche piccolo si verifichi.

Vediamo un esempio specifico:


Stai viaggiando in autostrada e un sasso alzato da un camion ti colpisce e crepa il vetro.
Con queste copertura ovviamente il costo del vetro è totalmente a tuo carico (considera che il costo medio di un parabrezza è di circa 400/500 euro), mentre modificando questo scoperto e portandolo anche solo a 150 euro o addirittura a 0 il costo a nostro carico diventa molto inferiore o addirittura nullo, ovviamente bisogna valutare bene quanto diminuire lo scoperto e quanto esporsi al rischio tenendo conto che meno ci esponiamo e più il canone mensile aumenta.

Solitamente il giusto compromesso è attorno ai 500 euro su tutte le polizze tranne sui cristalli dove come importo massimo ti sconsiglio di superare i 150 euro.

<<< Scarica subito il catalogo in PDF con tutte le offerte aggiornate >>>

In questo modo dovresti avere un giusto compromesso fra costo mensile ed esposizione al rischio.

Altro elemento da tenere presente è l'assoluta assenza della gestione dei pneumatici. Con percorrenze importanti bisogna valutare questo aspetto, dato che mediamente ogni 40.000 km circa i pneumatici vanno sostituiti.

 Questo costo varia anche in base alla grandezza del cerchio: i costi per un cambio gomme possono diventare molto onerosi, cambiare ad esempio un pneumatico da 18” può costare anche 1.000 euro, quindi analizza bene l'aumento del canone in seguito all'inserimento di questo servizio.

 A volte può sembrare sconveniente inserire i pneumatici, altre volte potrebbe essere il contrario e quindi  farsi un piccolo calcolo potrebbe essere di grande aiuto.

Messo in chiaro questo importate argomento passiamo a valutare il resto del prodotto specifico per privato...

Sicuramente una volta aggiustati i piccoli intoppi, il prodotto è interessante e abbastanza competitivo e come spesso succede, i canoni migliori si ottengono con prodotti definiti “stock” , cioè acquisti di grandi quantitativi di veicoli che vengono pre-ordinati dalla compagnia di noleggio e poi proposti al cliente finale.

<<< Scarica subito il catalogo in PDF con tutte le offerte aggiornate >>>

Questi prodotti sono divisi in due categorie veicoli in pronta consegna e vetture in arrivo, le uniche differenze fra queste due categorie sono i tempi di consegna, avremo infatti un tempo medio di consegna ci circa 30/45 gg dall'invio del contratto per le vetture in pronta consegna, mentre per i veicoli in fase di “costruzione” andranno calcolati i tempi di costruzione più i tempi di consegna al cliente (30/45 gg).

Tra le varie domande da fare in fase di accettazione del contratto, sicuramente bisogna richiedere i tempi previsti per la consegna del veicolo.

Da segnalare che Arval è l'unico operatore che consegna il veicolo a casa del cliente senza sovrapprezzo, ecco perché richiede qualche giorno in più per ritirare il veicolo, la compagnia deve organizzare fisicamente la consegna presso il vostro domicilio.

Accontentandosi ovviamente di questi veicoli, che ti ricordo non sono personalizzabili, ovviamente si ottengono canoni molto interessanti rispetto ad un veicolo completamente personalizzato.


Questo perché lo sconto che la compagnia ottiene dal produttore ordinando una serie di veicoli tutti uguali, influisce anche sul canone che andiamo a pagare, ecco quindi spiegato il perché di alcune offerte a prezzi estremamente interessanti ma che non danno possibilità di personalizzazione del veicolo.

Altre cose importanti da sapere sono i parametri di valutazione sul reddito fatto da Arval per concedere il noleggio.

Come prima cosa Arval richiede:

  1. Contratto a tempo indeterminato attivo da almeno 6 mesi
  2. Rapporto canone/reddito mensile massimo 1/5 al netto di eventuali altri impegni (mutuo o finanziamenti vari).
  3. Non avere segnalazioni come cattivo pagatore nel CRIF o altre banche dati
  4. Avere tutta la documentazione fiscale (dichiarazione dei redditi ecc.) in regola
Vorrei spiegarti in particolare il secondo punto:
"Rapporto canone/reddito mensile massimo 1/5 al netto di eventuali altri impegni (mutuo o finanziamenti vari)".

Questo significa che un cliente che ha un reddito di 2000 euro al mese ed un mutuo di 600 euro al mese dovrà calcolare in questo modo il canone massimo concesso:

2000 - 600 = 1400 Euro
1400:5 = 280 Euro

Se il veicolo richiesto non rientra in questo canone la compagnia richiede di versare un anticipo tale da poter riportare il canone mensile all'interno del limite.

<<< Scarica subito il catalogo in PDF con tutte le offerte aggiornate >>>

Questo sistema è più restrittivo rispetto ad altre compagnie di noleggio, che in questo momento stanno offrendo la possibilità di calcolare la cifra del canone sul 30% del reddito mensile sempre al netto degli impegni.

Utilizzando le stesse cifre usate sopra come base di calcolo, porta il limite entro il quale non andrebbe versato anticipo a 420 euro. 

La valutazione importate da fare sarà sicuramente questo aspetto non trascurabile ma se rientriamo nei giusti parametri di fatto il prodotto risulta essere estremamente interessante e abbastanza modulabile per creare un prodotto cucito su misura del cliente. 

Le tariffe cambiano abbastanza nel caso si vadano ad usare veicoli non in promozione e bisogna sempre valutare di volta in volta se l'offerta è interessante rispetto a quello offerto dai concorrenti.

I punti di forza per questo prodotto sono i seguenti :
  • Chilometraggio molto elevato 
  • Servizio di assistenza ottimo a livello europeo 
  • Azienda solida con alle spalle un grosso gruppo bancario internazionale
  • Vasta scelta di veicoli in promozione 

Se vuoi vedere alcune offerte clicca qui e scarica il catalogo aggiornato con le offerte mensili fatte da Arval.

Spero che questo articolo possa rispondere alle tue domande e non esitare a contattarmi per una consulenza personalizzata.




Enter your text here...

6 pensieri su “Il noleggio per privati secondo Arval

  1. luca

    grazie per la dettaglia spiegazione e sto valutando un auto per la moglie.
    mi mandate la lista delle auto in promozione, ne avete a catalogo di ibrite o full elteric
    ?

    Rispondi
    1. Andrea Grossi Autore articolo

      Salve Luca, basta richiedere il nostro pdf cliccando sulla sezione dell’articolo che permette appunto di ricevere il file.

      Rispondi
  2. Lorenzo Dibari

    Salve,
    ho letto il suo articolo su Arval in quanto interessato al noleggio a lungo termine per privati.
    Percorro meno di 20.000 Km all’anno.
    Che ne pensa delle offerte/proposte di BrumBrum che in qualche modo è affiliata ad Arval ?
    Ho visto che ha delle franchigie più contenute rispetto alla casa madre Arval.
    Grazie, cordialmente.

    Rispondi
    1. Andrea Grossi Autore articolo

      Salve Lorenzo, come ho scritto chiaramente nell’articolo le franchigie sono modificabili e può richiedere l’importo che preferisce. Detto questo BrumBrum come noi e molte altre strutture è un agente Arval e quindi vende il prodotto in questione. Percorrendo meno di 20.000 km annui, si potrebbero valutare altri prodotti che potrebbero fornire condizioni migliori, se vuole può richiedere una consulenza gratuita compilando il modulo che trova qui https://www.redelnoleggio.com/modulo-richiesta-privati/.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.