Basta auguri per il 2021

di | 4 Gennaio 2021


2020 il peggiore anno della mia vita… 
Ammetto pensavo di averne passate tante, di aver lottato tanto e di aver fatto tanto in questi anni… 

Dovevano essere solo 15 giorni di restrizioni, sono diventati mesi… 

La realtà è un’altra e quest’anno ho provato sulla mia pelle la sensazione più strana che mi sia mai successa..

Ho provato cosa vuol dire perdere certezze e libertà, ma sopratutto sentirsi impotente. 

Ho perso molti conoscenti, fortunatamente nessun parente, ho  provato cosa vuol dire navigare a vista, ho dovuto fare affidamento su anni di formazione che nei momenti più bui mi consente di mantenere il controllo e non dimenticarmi che sono successe cose peggiori nel mondo che stare chiusi in casa e vedere bloccata l’economia. 

Ho dovuto ripetermi per giorni che dopo la tempesta torna il sole e prima o poi tutto ripartirà. 

Inutile minimizzare… vedere giovani, adulti, vecchi in seria difficoltà psicologia non capita tutti i giorni.

In pochi possono capire il dolore di vedere il pianto di un bambino terrorizzato dall’uscire di casa perché: “Papà siamo in zona rossa”.  

Cosi anche la passeggiata di 10 minuti per prendere aria diventa una crisi di panico da gestire.

Ho visto adulti letteralmente dare di matto per cose di poco conto, cose a cui qualche mese fa non avrebbero dato nessun peso. 

Senza parlare dei momenti di sconforto delle persone anziane dei genitori dei nonni, che da mesi vengono bombardati da messaggi del tipo siete in pericolo, se vi ammalate non potremo curarvi ecc. 

In questi mesi in pochi hanno realmente pensato a come far star meglio le persone, bastano poche cose per migliorare la vita di una persona, basta pensare a quanto diventa importate per un genitore di 80 anni quel giorno a settimana in cui i figli vanno a trovarlo, oggi non sempre è possibile e oggi a questi Nonni la vita appare molto peggiore e molto più difficile. 

Ho passato momenti difficili pensando ad un famigliare in ospedale a cui non potevo dare il mio supporto fisico, ho avuto paura di non rivedere i miei genitori, per alcuni dei miei amici questo si è trasformato in realtà. 

Questo Virus maledetto si porta via le persone in pochi giorni, questo virus maledetto si porta via anche la stabilità mentale, questo virus maledetto si è portato via anche quel po’ di cervello che rimaneva a molti di noi. 

Allora non perdere il tuo tempo:

  • Non litigare per cose inutili
  • Trova qualcuno a cui migliorare la giornata
  • Trova qualcuno con cui semplicemente condividere un attimo
  • Smetti di criticare, inizia a costruire non a demolire.

Sono questi momenti che ti fanno capire quando sia importante stabilizzare e mantenere tranquille le persone invece che diffondere odio e terrore.

Odio per chi si vaccina e odio per chi non lo fa… 
Odio per chi crede nel virus, odio per chi non crede in questo virus..

Per una volta siediti e osserva, osserva la follia che ti circonda, tutto questo odio serve solo a distruggere e il semplice fatto che tu permetti all’odio di esistere distrugge la tua comunità. 

Allora alzati dal divano, spegni la tv, chiudi il cellulare, prenditi una piccola dose di responsabilità, trova un essere umano e fai qualcosa con il cuore per quella persona. 

Puoi fare tante cose, aggiusta qualcosa per lui, aiutalo in qualcosa, semplicemente abbraccialo, fallo sentire al sicuro.

La paura non è mai stata la soluzione, la paura è un sentimento inutile serve solo a creare confusione e far agire senza usare il cervello.

La volontà di migliorare il mondo in cui viviamo è l’unica cosa che ci aiuterà ad uscire da questo momento drammatico. 

Per questo 2021 voglio augurarti ti trovare la forza necessaria per migliorare il tuo mondo, non occorre fare grandi cose ma anche le piccole azioni possono smuovere le coscienze e cambiare profondamene le situazioni. 

Iniziamo questo semplice gioco migliora la giornata di una persona al giorno e vediamo cosa succederà a fra sei mesi. 
Rispettiamo le regole ma non perdiamo di vista la nostra umanità .

   Buon 2021 
Con affetto Andrea Grossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.